[Vai al menu di sezione]    [Vai al contenuto della pagina]

immagine alternativa al flash
  Benvenuti nel sito ufficiale del Comune di Sant'Omero

Il Comune

Home page
Ultime notizie
Il Comune informa
Scrivi al Comune
Contattaci
Numeri telefonici utili
Link utili

La Città

Manifestazioni ed eventi
Album fotografico
Mappa della città
Il Territorio e La Storia
Personaggi illustri
Dati statistici
Scuole
Impianti sportivi
Associazioni
Alla scoperta di...
Casa di Riposo "C. Campanini"
Gemellaggio con Szamocin

Amministrazione

Albo Pretorio
Pubblicazioni Matrimoni
Gli uffici
Deliberazioni di Giunta
Deliberazioni di Consiglio
Regolamenti
Il Sindaco
La Giunta Comunale
Il Consiglio Comunale
Bilanci
Statuto
Macrostruttura e Dotazione Organica dell'ente

Bandi e Concorsi

Concorsi
Bandi
Amministrazione Trasparente

Sportello Unico SUAP SUE

Città dell'Olio

Fondazione Val Vibrata

Wifi Zone

Cuore Sant'Omero

Comune Riciclone

Accessibilità

TARSU - Tassa Smaltimento Rifiuti Solidi Urbani_In vigore fino al 31.12.2012

Torna Indietro

 

La tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, abbreviata in TARSU, è prevista dal Decreto Legislativo n. 507/1993 che ha subito successive modifiche. I comuni applicano questa tassa sulla base del costo totale del servizio di raccolta e successivo smaltimento dei rifiuti usando come parametro la superficie dei locali di abitazione e di attività dove possono avere origine rifiuti di varia natura. Il Comune non può comunque incassare più di quanto spenda per il servizio di raccolta e smaltimento.
La tassa è dovuta al Comune per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani, oltre che di spazzamento delle strade pubbliche. Il servizio è gestito in modo integrato dall'Unione dei Comuni della Val Vibrata attraverso la Poliservice.
Oggetto di raccolta sono i rifiuti domestici e quelli cosiddetti assimilati ovvero quelli derivanti da attività economiche, artigianali, industriali che possono essere assimilati per qualità a quelli domestici.

 

NATURA DELLA TASSA.
Il presupposto della tassa è l'occupazione di uno o più spazi, adibiti a qualsiasi uso e giacenti sul territorio del comune. Quindi, il presupposto impositivo non è il servizio prestato dal comune, ma la potenziale attitudine a produrre rifiuti da parte dei soggetti detentori degli spazi. Infatti, l'importo da corrispondere per questa tassa non è commisurato ai rifiuti prodotti, ma alla superficie netta calpestabile dell'immobile. Un solo abitante di una casa di 100 m2 paga di più di cinque persone che risiedono in un alloggio di 50 m2 Tali presupposti danno a questa tassa natura di imposta anziché di tassa, il cui importo viene invece commisurato al servizio prestato. Un altro elemento che lascia propendere verso la natura di tributo è dato dal fatto che la TARSU non è soggetta a IVA, come lo sarebbe invece stato qualunque tipo di servizio.
Non sono soggetti alla Tassa Rifiuti Solidi Urbani i rifiuti definiti tossico-nocivi che devono essere smaltiti a carico del produttore con apposite ditte che provvedono allo smaltimento di questi rifiuti pericolosi.


DENUNCIA INIZIALE.

I proprietari, gli amministratori e chiunque occupi o detenga locali ed aree soggetti alla tassa sono obbligati, entro il 20 gennaio successivo all'inizio dell'occupazione o della detenzione, a presentare denuncia anche cumulativa dei locali ed aree tassabili siti nel territorio del Comune.
La denuncia ha effetto anche per gli anni successivi, qualora le condizioni di tassabilità rimangano invariate. In caso contrario, ogni variazione relativa ai locali ed aree, alla loro superficie ed alla destinazione d'uso, dovrà essere denunciata dal contribuente entro gli stessi termini previsti per la denuncia iniziale.

 


Allegati Presenti:


Preleva l'allegato (.pdf 280 KB) Tariffe Smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani Anno 2010 (280 KB)
Preleva l'allegato (.pdf 170 KB) Tariffe Smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani Anno 2011 (170 KB)

Informazioni

Servizi sociali
Smaltimento rifiuti e raccolta differenziata
Servizi scolastici
Biblioteca civica
Tasse e imposte
Servizi alberghieri e di ristorazione
Percorsi turistici
Consulta Giovani
Farmacie di turno
Acqua bene comune
Sportello Unico
Bandi e finanziamenti pubblici attivi
Presentazione Opere pubbliche
Il nuovo Piano Regolatore Generale
Wi-Fi Zone
Servizi demografici - Residenza in tempo reale
Resoconto attività amministrativa di metà mandato
News del Quotidiano della P.A.

Modulistica

Moduli per l'autocertificazione

IL SONDAGGIO

Pensi che l'attivazione degli autovelox mobili abbia aumentato la sicurezza nei centri urbani?
Si, perché ha ridotto la velocità di transito dei veicoli
Si, ma i controlli andrebbero aumentati
Si, ma su alcune strade andrebbero installati gli autovelox fissi
La sicurezza nei centri urbani si aumenta con i dossi artificiali

Vedi i Risultati

Iscriviti gratuitamente alla Newsletter
Linea Amica La P.A. al tuo servizio
Unione di Comuni Val Vibrata

Santa Maria a Vico - Meraviglia Italiana

Patto dei Sindaci
Valid CSS!
Level Triple-A Conformance to Web Content Accessibility Guidelines 1.0
Valid HTML 4.01 Strict!
Home Page  -  Ultime notizie  -  Manifestazioni ed Eventi  -  Deliberazioni di Giunta  -  Deliberazioni di Consiglio  -  Regolamenti  -  Concorsi  -  Gare ed Appalti  -  Altri Bandi

Copyright © "Comune di Sant'Omero" - All Rights Reserved - P.IVA 00523850675 - Powered by PlaySoft