[Vai al menu di sezione]    [Vai al contenuto della pagina]

immagine alternativa al flash
  Benvenuti nel sito ufficiale del Comune di Sant'Omero

Il Comune

Home page
Ultime notizie
Il Comune informa
Scrivi al Comune
Contattaci
Numeri telefonici utili
Link utili

La Città

Manifestazioni ed eventi
Album fotografico
Mappa della città
Il Territorio e La Storia
Personaggi illustri
Dati statistici
Scuole
Impianti sportivi
Associazioni
Alla scoperta di...
Casa di Riposo "C. Campanini"
Gemellaggio con Szamocin

Amministrazione

Albo Pretorio
Pubblicazioni Matrimoni
Gli uffici
Deliberazioni di Giunta
Deliberazioni di Consiglio
Regolamenti
Il Sindaco
La Giunta Comunale
Il Consiglio Comunale
Bilanci
Statuto
Macrostruttura e Dotazione Organica dell'ente

Bandi e Concorsi

Concorsi
Bandi
Amministrazione Trasparente

Sportello Unico SUAP SUE

Città dell'Olio

Fondazione Val Vibrata

Wifi Zone

Cuore Sant'Omero

Comune Riciclone

Accessibilità

TARES: LA NUOVA TASSA SUI RIFIUTI

Torna Indietro

La TARES, Tariffa Rifiuti e Servizi, che è stata introdotta dal Governo Monti con il Decreto Legge n. 201 del 2011, è la nuova tassa dei rifiuti e dei servizi "indivisibili". Riguarda lo smaltimento e raccolta dei rifiuti e di altri servizi comuni, quali illuminazione e manutenzione stradale, polizia municipale, anagrafe, ed è entrata in vigore il primo Gennaio 2013.

Nelle more della applicazione del nuovo sistema impositivo, l’Amministrazione Comunale ha stabilito, come previsto dal D.L. n. 35/2013, con deliberazione di C.C. n. 8 del 2 maggio 2013, di prevedere per il versamento del tributo per l’anno 2013 un sistema di pagamento commisurato agli importi versati a titolo di TARSU per l’anno 2012, in attesa di individuare le nuove tariffe.

 

Ciò significa che, per l’anno in corso, il cittadino dovrà provvedere al pagamento, a titolo di acconto, di una somma pari all’80% (ottanta per cento) di quanto pagato lo scorso anno a titolo di T.A.R.S.U. in due rate di pari importo con scadenza, la prima, al 15 luglio 2013 e, la seconda, al 30 settembre 2013 e di una somma, a titolo di conguaglio, con scadenza 30 novembre 2013, il cui importo sarà determinabile solo a seguito di definizione da parte di questa Amministarzione delle nuove tariffe Ta.R.E.S.

 

Si ricorda che il pagamento delle prime due rate potrà avvenire , a discrezione di ognuno, anche in unica soluzione entro il 15 luglio 2013.

 

Il pagamento della Tassa, con le modalità sopra illustrate, potrà essere effettuato direttamente al Comune di Sant’Omero mediante versamento da effettuarsi a mezzo bollettino di c/c postale n. 9291492 intestato a “Comune di Sant’Omero serv. tesoreria  TARSU”.

 

A CHI SPETTA IL PAGAMENTO DELLA TASSA SUI RIFIUTI

Chi dovrà pagare la Tares

La Tares dovrà essere pagata dai proprietari o occupanti di beni immobili che per la loro destinazione ed uso possono generare rifiuti. Sono eslusi dalla tassazione le aree che non possono produre rifiuti .Le aree escluse sono le aree scoperte con carattere "pertinenziale" o "accessorie" alle abitazioni private

Unità immobiliari esenti

Nelle Linee guida ministeriali relative alla TARES non sono soggette al pagamento della stessa:le unità immobiliari "adibite a civili abitazioni" sprovviste di mobili e di allacci alla rete idrica ed elettrica.

tutti i fabbricati non utilizzabili perché inagibili, inabitabili, collabenti.

CALCOLO DELLA TARES: COME SI CALCOLA LA TARIFFA

Il calcolo della Tares avviene con modalità simili a quello utilizzato per la TARSU o TIA a cui si aggiunge ad essa la quota relativa ai servizi indivisibili.

Come si determina la Tares

La base imponibile rimane, per gli immobili a destinazione ordinaria, la superficie calpestabile. Per la determinazione della tariffa si devono conoscere alcuni aspetti quali il numero dei residente e l'uso. All''importo così determinato (come precedentemente fatto per la TARSU o TIA) viene aggiunta la tariffa per i servizi indivisibili pari ad € 0,30 per ogni mq. di abitazione.

Quali locali sono assoggettabili ai fini della determinazione della superficie della TARES

Devono essere conteggiati i locali "coperti", mentre sono esclusi i portici le terrazze ed i balconi. Sono pertanto conteggiabili tutti i locali abitativi ed accessori (taverne, garage) ed i "sottotetti" indipendentemente dall'altezza, se pavimentati e riscaldati

Quali saranno le riduzioni

I singoli Comuni potranno prevedere delle riduzioni di tariffe TARES nella misura massima del 30%. Le riduzioni di tariffa saranno stabilite nei regolamenti Comunali. Ad esempio, sarà possibile avere uno sconto, se l'unità immobiliare è provvista di "compostiera".

DOMADE TARES

Per attivare la Tares per una nuova attività cosa devo fare?

Basta contattare l'Ufficio Tributi del Comune. La denuncia deve essere fatta contestualmente all'inizio attività.

Con l'entrata in vigore della TARES deve essere presentata una nuova dichiarazione?

No. I Comuni considerano validi i dati indicati quando era in vigore la Tarsu o Tia.

Come si determina la superficie Tares di un'abitazione?

La superficie ai fini Tares per un'abitazione comprende i locali "coperti" ad esclusione di portici, terrazze, balconi, oltre a tutti locali accessori (taverne, garage). Sono da computare i "sottotetti" indipendentemente dall'altezza, se pavimentati e riscaldati.

In quante rate sarà possibile pagare la nuova Tassa rifiuti?

La Tares sarà pagata a partire dal 2014 nei mesi di Gennaio, Aprile, Luglio e Ottobre. Per il 2013 resta fissato al mese di Dicembre il pagamento della rata TARES. Le rate, relative alla Tassa rifiuti, determinate con il calcolo TARSU ( o Tia ) saranno stabilite dai singoli Comuni a seguito di emanazione di Regolamento.

Sono previsti degli "sconti" di tariffa per il pagamento della Tares?

Nel regolamento ministeriale viene data la possibilità di ridurre la parte "variabile" della tariffa delle utenze domestiche o delle utenze stagionali. E' demandato ai Regolamenti Comunali l'indicazione di come applicare le riduzioni.

Saranno applicate le sanzioni per i mancati pagamenti?

Si . Saranno i Comuni a specificare nei Regolamenti i modi per effettuare i ravvedimenti. Il D.L. prevede che la morosità sia determinata come avveniva per la TARSU (o TIA ).

 

 

 

 

 

 

 


Allegati Presenti:


Preleva l'allegato (.pdf 2,04 MB) Tariffe Ta.R.E.S. - anno 2013 (2,04 MB)
Preleva l'allegato (.pdf 8,15 MB) Regolamento Ta.R.E.S. (8,15 MB)
Preleva l'allegato (.pdf 1,1 MB) piano finanziario TARES 2013 (1,1 MB)

Informazioni

Servizi sociali
Smaltimento rifiuti e raccolta differenziata
Servizi scolastici
Biblioteca civica
Tasse e imposte
Servizi alberghieri e di ristorazione
Percorsi turistici
Consulta Giovani
Farmacie di turno
Acqua bene comune
Sportello Unico
Bandi e finanziamenti pubblici attivi
Presentazione Opere pubbliche
Il nuovo Piano Regolatore Generale
Wi-Fi Zone
Servizi demografici - Residenza in tempo reale
Resoconto attività amministrativa di metà mandato
News del Quotidiano della P.A.

Modulistica

Moduli per l'autocertificazione

IL SONDAGGIO

Pensi che l'attivazione degli autovelox mobili abbia aumentato la sicurezza nei centri urbani?
Si, perché ha ridotto la velocità di transito dei veicoli
Si, ma i controlli andrebbero aumentati
Si, ma su alcune strade andrebbero installati gli autovelox fissi
La sicurezza nei centri urbani si aumenta con i dossi artificiali

Vedi i Risultati

Iscriviti gratuitamente alla Newsletter
Linea Amica La P.A. al tuo servizio
Unione di Comuni Val Vibrata

Santa Maria a Vico - Meraviglia Italiana

Patto dei Sindaci
Valid CSS!
Level Triple-A Conformance to Web Content Accessibility Guidelines 1.0
Valid HTML 4.01 Strict!
Home Page  -  Ultime notizie  -  Manifestazioni ed Eventi  -  Deliberazioni di Giunta  -  Deliberazioni di Consiglio  -  Regolamenti  -  Concorsi  -  Gare ed Appalti  -  Altri Bandi

Copyright © "Comune di Sant'Omero" - All Rights Reserved - P.IVA 00523850675 - Powered by PlaySoft